Il triciclo (meglio se elettrico): la soluzione ideale per la mobilità sostenibile

Oggi più che mai, un triciclo può rappresentare la soluzione ottimale per muoversi in città. Con la fine del lockdown, che ha visto la quasi totalità della popolazione italiana chiusa in casa per fronteggiare il dilagare dell’epidemia da Coronavirus, l’arrivo della “fase due” ha reso il tema della mobilità sostenibile particolarmente importante.

Con il timore del contagio, infatti, chi è abituato a muoversi in città utilizzando i mezzi pubblici può essere spinto a preferire un mezzo privato, con il risultato di aumentare il numero di autovetture in circolazione e, di conseguenza, il traffico e l’inquinamento che ne consegue.

L’alternativa migliore all’uso dell’auto per gli spostamenti in città è rappresentata dal ricorso ai pedali: le istituzioni, sia in Italia che all’estero, stanno sollecitando questo tipo di spostamento, che è al contempo ecologico, economico e sicuro, oltre che salutare.

Per chi non può andare in bicicletta, per chi ha qualche problema di equilibrio o semplicemente non si sente di affrontare lo sforzo fisico di una pedalata su due ruote, il triciclo può rappresentare una soluzione ottimale. In particolare, un triciclo pieghevole come il Di Blasi R32 o un triciclo elettrico pieghevole come il Di Blasi R34 può consentire alle persone più anziane, a chi ha delle disabilità o altri problemi di mobilità, di muoversi agevolmente in piena libertà, e spostarsi comodamente con uno sforzo minimo.

Robusti, maneggevoli e facilissimi da trasportare e da guidare, i tricicli pieghevoli Di Blasi sono un’eccellenza tutta Made in Italy. Da chiusi, si trascinano come comodi trolley e possono essere tranquillamente riposti nel bagagliaio dell’auto, che potrà così essere lasciata in un parcheggio scambiatore per poi proseguire il tragitto in centro pedalando o lasciandosi trasportare dal silenzioso e affidabile motore elettrico, nel caso del modello Di Blasi R34.

Il triciclo diviene così una soluzione ideale per chi deve o desidera muoversi in città, specialmente in questo periodo e preferisce evitare i mezzi pubblici ma allo stesso tempo non vuole rimanere imbottigliato nel traffico automobilistico. Una soluzione resa ancora più conveniente dagli incentivi statali previsti nel “decreto rilancio” dello scorso 13 maggio (art. 215), che offrono un incentivo fino a 500 Euro sul prezzo di acquisto.

L’arrivo della bella stagione rende ancor più gradevole l’uso del triciclo, non solo per lavoro ma per anche delle semplici passeggiate all’aria aperta, perché no, fuori città, sempre ovviamente nel rispetto delle regole e con la massima sicurezza per tutti.

Triciclo pieghevole Di Blasi